[Generale] Re: [Tecnica] Perl e strutture dati multidimensionali

Marcello Semboli dinogen a yahoo.com
Gio 23 Nov 2006 10:00:52 GMT


--- Alex M4DC4T <alex71si a hotmail.com> ha scritto:

> >Pero' tornando al discorso originale, a me non
> sembra
> >complicato definire un array multidimenzionale:
> >A[1][2][3] = 4
> >E' complicato?
> >
> >Regards.
> >
> >Marcello Semboli
> 
> Beh, qui non si trattava di "non riesco a
> definire".... ma riuscire a 
> capire... se mi permetti un paragone, anche definire
> una donna semplicemente 
> come "l'essere umano di sesso femminile" e'
> semplice, ma capirla no....
> =D

Mah, secondo me, se parliamo di capire come viene
allocata la memoria, o di come funziona internamente
il linguaggio allora va bene.

Ma se l'intento era di capire l'essenza stessa dei
vettori multidimenzionali, siamo fuori strada ;)
Il mio professore di topologia diceva: "mai visto un
numero in vita mia. Punti, rette, mai viste."
Sono solo parole, definizioni, giochini.
Hilbert stesso diceva: "Non parliamo di punti rette e
piani: parliamo di piattini, tazzine e cucchiaini; per
due cucchiaini passa una e una sola tazzina".

Il fatto che una retta abbia una qualche
corrispondenza con una riga di gesso fatta alla
lavagna  solo un caso.
Il fatto che 
int A[][][]
abbia una qualche corrispondenza con un vettore che si
studia ad algebra lineare, b,  pure esso un caso ;)



Regards.

Marcello Semboli
____________________________
http://dinogen.hacknight.org
"We reject kings, presidents, and voting. We believe in rough consensus and running code" -- Dave Clark, IETF Credo (1992)

__________________________________________________
Do You Yahoo!?
Poco spazio e tanto spam? Yahoo! Mail ti protegge dallo spam e ti da tanto spazio gratuito per i tuoi file e i messaggi 
http://mail.yahoo.it 


Maggiori informazioni sulla lista Generale