[Generale] Android night

Iacopo iakko a siena.linux.it
Gio 24 Mar 2011 11:03:48 GMT


> Ovvia, non volevo entrare nel metafisico, MA:
>
> se io sono il processo, chi Ŕ il kernel? Dovremmo ipotizzare la presenza di un
> kernel divino che controlli tutti noi poveri processi, schedulati in modo
> arbitrario e con il flag della libera scelta deselezionato.

La fisica cerca di spiegarlo da tanto tempo. La religione e' nata
proprio per sopperire a tale lacuna.
Anche sulla libera scelta ci sarebbe da discutere, tu scegli veramente
in modo libero? Tu scegli sempre in base ad una tua esigenza indotta
da esperienze passate. Quelle esperienze sono state a loro volta
indotte da scelte che si sono basate su altre esigenze precedenti. Il
tutto si riduce nuovamente ad una ricorsione che porta al tuo
concepimento.

> Invece, se io fossi il kernel di me stesso, dovrei gestire in modo efficiente i
> vari processi (tipo il notificatore-dell-hack-night) allocandogli memoria a
> sufficienza.
> Ma qui si ritorna al principio; non avendo molta capacitÓ di memorizzazione
> devo essere certo che il processo non vada in loop.

Se io.. dovrei.. quante ipotesi! Ci vogliono fatti, non pugnette.

> Non posso neanche ucciderlo, pori neuroni...

I tuoi neuroni muoiono in continuazione a in numero impressionante.

> Quindi la exit condition deve esistere.

Ma dove e' scritto che DEVE esistere ? I tuoi ragionamenti non portano
a nessuna deduzione logica.

-- 
Iacopo Palazzi


Maggiori informazioni sulla lista Generale